lunedì 3 novembre 2014

ANALISI DI ALCUNE PROFEZIE SU BENEDETTO XVI e PAPA FRANCESCO - Quinta Parte


Eccoci alla quinta ed ultima parte di questa analisi su presunte profezie riguardo Papa Francesco e gli Ultimi Tempi.
Diverse fonti profetiche anticipando gli eventi riguardanti le dimissioni di Papa Benedetto XVI affermavano anche la non titolarità del successivo Papa. Avevamo però concluso la parte precedente iniziando ad esaminare le fonti "a favore" dell'attuale Papa, cominciando con le apparizioni di Medjugorie.
C'è da sottolineare che, a parte tutta la questione riguardante i Dieci Segreti, nessuno dei quali ancora si è verificato, nè è stato rivelato, nessuna anticipazione di eventi è mai stata fatta dalle apparizioni di Medjugorie, per quanto indiscutibilmente sia luogo di conversioni, di guarigioni e pare, qualche miracolo, qui ci occupiamo di profezie.
Piuttosto controversa resta la famosa pergamena di Mirjana, che dovrebbe contenere i Dieci Segreti scritti dalla Gospa stessa, e che a detta della veggente è visibile ed esaminabile, ma mai è stata mostrata ad alcuno se non al cugino, alla cugina ed alla madre della veggente.
Quando fu domandato alla veggente perché non l'avesse mostrata ai sacerdoti della sua parrocchia non fu data alcuna risposta.
Detto questo, vediamo in modo schematico le attuali apparizioni mariane e altre fonti profetiche che sono a favore della visione del Papa non eletto canonicamente e quelle che dicono il contrario:

Apparizioni della Madonna del Pino, veggente Giuseppe Auricchia
Profezie già ampiamente esaminate nella prima parte.
Messaggi terminati nel 2012, prima dell'elezione di Papa Francesco. Nessuna accusa diretta, anche se fu predetto da questa fonte che avrebbero fatto cadere Benedetto XVI per insediare un falso profeta. Ad ogni modo l'iniquo potrebbe stare ancora attaccando il Soglio Pontificio, non esserci già seduto sopra.

Apparizioni di Medjugorie 
Appena analizzate, a favore di Papa Francesco.

Apparizioni di Maria della Divina Misericordia
Profezie esaminate nella terza parte di questo articolo e dichiaratamente contro l'attuale Papa Francesco.

Apparizioni della Madonna di Anguera
Nessuna accusa diretta, ma ci sono forti tendenze per un Papa non eletto canonicamente, ecco una raccolta di diversi messaggi dati dalla Madonna di Anguera:

23/12/2008
"Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro"

05/02/2008
"Cari figli, un ordine sarà dato da un Ordine (Gesuiti? n.d.r.). Nella sua promessa ci sarà falsità e il Trono di Pietro sarà scosso."

24/06/2005
"È bene pregare per Papa Benedetto XVI. La pietra della pietra sarà spezzata."

08/01/2005
Cari figli, quando il Re (il Papa. Benedetto XVI? n.d.r.)  sarà tolto dal suo Trono inizierà la grande battaglia e la luce perderà la sua brillantezza.

19/01/2005
"Cari figli, un uomo ben vestito entrerà nella casa di Dio e occuperà un posto di rilievo. A lui si uniranno i nemici di Dio e faranno grandi danni per tutta l’umanità. Questi avrà l’apparenza di un uomo buono e affascinerà molti."

19/07/2008
"Difendete la vostra Chiesa. Giungerà per essa il momento della sua maggiore prova. La rivolta di molti consacrati scuoterà il trono di Pietro. Le prove saranno frutto di falsità. Restate con la Verità. Non allontanatevi dal Papa" (il messaggio è del 19/07/2008, al Soglio Pontificio c'era Benedetto XVI)

09/12/2008
La Chiesa del mio Gesù berrà il calice amaro del dolore. Il trono di Pietro sarà scosso e la confusione sarà presente in ogni luogo. Per la grazia misericordiosa del Signore, un uomo contribuirà al ritorno dei miei poveri figli lontani e la verità regnerà nella casa di Dio.. Non allontanatevi dalla verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto arriverà il giorno in cui sul trono di Pietro sarà seduto colui che cambierà per sempre gli orientamenti della Chiesa.

Apparizioni di Zaro, Ischia
Nessuna accusa diretta ma strane visioni e riferimenti.

26/06/2012
"Nella mia amata Chiesa ci sarà una grande scissione: il male è entrato in essa."

26/02/2013 (il 28 febbraio Papa Benedetto dava le dimissioni. n.d.r.).
"Piazza San Pietro si riempie di gente che grida, urla, piange e corre alla rinfusa, poi la terra inizia a tremare, un forte boato e la terra si squarcia e dagli abissi esce l’antico nemico sotto forma di dragone; con la coda inizia a distruggere il colonnato di San Pietro e dalla bocca vomita putridume dall’odore nauseante; ad ogni suo passo si apre una voragine che trascina giù un numero enorme di persone e di Sacerdoti, Vescovi, Cardinali. Sulla soglia di San Pietro c’è il Papa seduto con la mitria sul capo chino e una mano al volto e con l’altra mantiene il pastorale. La visione finisce e la Madonna riprende: "Pregate per la mia amata Chiesa: una grande scissione ci sarà in essa, la chiesa nella chiesa, troppi miei figli si allontaneranno da me e, ahimè, troppi miei figli prediletti mi tradiranno, il mio amato Figlio sarà di nuovo crocifisso ma, figli miei, non temete, alla fine di tutto il mio Cuore Immacolato trionferà.”

08/10/2014
"Figli miei, ancora una volta vi invito a pregare per la Chiesa, tempi duri l'attendono, ancora vi dico di pregare per il Papa e per i miei figli prescelti e prediletti" (a quale Papa si riferisce? n.d.r.).

Apparizione mariana chiamata "Gocce di Luce"
I messaggi indicano chiaramente un attacco del Male in corso sulla Chiesa e, ai tempi, descriveva un Benedetto XVI sotto assedio, ma i messaggi attualmente sono a favore del Papa successore che è visto come un altro martire della Chiesa degli Ultimi Tempi.

01/07/2009
"Il suo (Satana n.d.r.) miraggio è riuscire a salire l’ultimo gradino, dato che tutto è già invasato dalla sua presenza, se ne è fatta sua appartenenza, ed è quello del soglio di Pietro, e riuscirà a salirvi. Quando vi sarà giunto potete ben credere che tutto sarà suo, ogni cosa sotto il suo domino, ma sarà un regno breve. Io tornerò a riprenderMi ciò che è mio, il mio trono sulla terra, che non può essere occupato dal malvagio, e brucerò lui e tutti i suoi adepti, facendoli precipitare agli inferi."

26/01/2010
"Ora manca l’ultima tappa, l’ultimo tratto di cammino, al soglio di Pietro, del nemico. Quando l’iniquo verrà per sedervisi, Io giungerò a cacciarlo, e a liberare così l’intera mia Chiesa."

14/04/2010 
"Il Santo Padre (Benedetto XVI, n.d.r.)  sa che l’attacco che riceve ora alla Chiesa viene dal nemico” 
“Mia piccola Maria, Io entro nel tuo cuore e vedo le creature per cui preghi, quelli che ami, quelle che vorresti aiutare, e su tutte accorro e benedico. Accorro anche verso il Santo Padre, per cui offri la Santa Messa. Egli soffre molto, pur se cerca di celare la sua sofferenza nel sorriso e, nella sua vegliarda età, cerca di porre tutte le energie per corrispondere al meglio al “sì” dato per il Soglio di Pietro. Il Santo Padre sa che l’attacco che riceve ora alla Chiesa viene dal nemico, che cerca di scardinarla, di portarne oscuramento. Questo è solo l’inizio della sua purificazione; ciò che sta vivendo è solo il principio della sua grande persecuzione."

22/02/2011 
L’iniquo ha per meta il Soglio di Pietro, dato che quasi tutti i troni della terra sono ormai suoi, e per avere potere assoluto” 

11/02/2013
"Mia piccola Maria, il Papa (Benedetto XVI, n.d.r.) lascia il soglio di Pietro non solo per motivi di fatica e amarezza, per le battaglie vissute, per i malanni della sua tarda età, ma soprattutto, Io ti dico, per la cospirazione dei veleni di molti che gli sono intorno: per non cedere alle pressioni di coloro che vogliono che egli attui il consenso a leggi inique e contrarie alla Legge di Dio."

22/02/2013
Ora che Benedetto XVI sta per ritirarsi, il suo Ministero petrino sarà sempre vitale, operante, presente nella sua offerta al servizio della Chiesa tramite la sua sofferenza, la preghiera, lo scritto, il consiglio, … Egli non interferirà, non intralcerà, non si immetterà nell'autorità del nuovo Papa, anche se sempre testimone nella sua parola alla Verità, pur se costasse il sacrificio della propria vita. Come possono coesistere due poteri petrini? Figli miei, sono così eccezionali questi tempi tanto malvagi…! Io benedico Benedetto XVI: egli lascia non per salvare sé stesso, ma è una rinuncia per il bene della Chiesa, per far sì che il Soglio di Pietro non sia macchiato dalla menzogna, non cada avvinghiato alle pressioni del nemico. Egli rimane nel nascondimento, operando nella sua oblazione e lasciando l'opera attiva al prossimo. Pregate per lui e pregate perché giunga un nuovo Papa verace, e non l'iniquo, forte nei principi cristiani e che non cada asservito agli avvinghiamenti delle serpi che cercano di arrotolarsi accanto, per salire sul trono di Pietro, che vogliono soffocare e ricoprire con le loro spire velenose. Sappiate che il nemico vuole regnare su questo seggio per poter avere il potere assoluto nel mondo e sulle coscienze, e usa le debolezze e le ambizioni degli uomini che sono all'interno della Chiesa.

17/03/2013
"Accogliete la parola di questo Papa (Papa Francesco, n.d.r.) che ha il compito di traghettare questa umanità dal peccato alla Misericordia di Dio"

Apparizioni di San Bonico 
Voce a favore dell'attuale Papa Francesco

08/09/2014
“Figlioli, chiedo di pregare tanto, ma chiedo in particolare di pregare per tutti i preti e i vescovi, anche per il Papa, stasera chiedo preghiere per loro, la preghiera che chiedo è che loro insegnino sempre di più la fede a tutti voi e che riuniscano sempre la gente in chiesa a pregare. La chiesa è la vostra casa, per questo dico: andate e pregate. Non abbiate paura figlioli, entrate nelle chiese, vi aspettano. Da stasera tante cose cambieranno perché l’angelo li guiderà, succederà e avverrà presto. Vi raccomando, entrate sempre di più in chiesa e prendete il Corpo di Cristo.
Vi benedico tutti nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.”

Apparizioni della Madonna al veggente Eduardo Ferreira, Pinhais / PR (Brasile)
Voce a favore di Papa Francesco.

13/02/2014
"Vi chiedo anche preghiere per i veggenti di Medjugorje, affinché i miei piani per quella parrocchia si concretizzino con questo Papa."

13/07/2014
"La Madonna: Non giudicate per non essere giudicati dal Creatore. La natura ha molto da punire in questo paese. Pentitevi, convertitevi. Continuate a pregare per i sacerdoti e papa Francesco."


Apparizioni a Myrtha Maria, veggente svizzera.
Voce a favore di Papa Francesco

20/03/2013
"Dio ha scelto uno (Papa Francesco, n.d.r.) che conosce la povertà. Perché l'Europa, e sopratutto l'area tedesca, affondano nella ricchezza e stanno davanti all'abisso… Ma già oggi viene criticato perché vuol essere povero com'era una volta S. Francesco. Perciò ha scelto anche quel nome. Ma anche su di lui incombe la persecuzione, perché ci sono ancora traditori a Roma. E ci sono anche quelli che vorrebbero eliminarlo. Pregate per lui, anche lui chiede preghiere. E lui conosce il suo compito…"

Apparizioni di Maria Regina del colle degli Ulivi al veggente Gaetano Marino
Nessun riferimento particolare all'attuale Papa, ma un chiaro riferimento ad un attacco del male alla Chiesa e un riferimento a Papa Benedetto XVI.

13/01/2013
"Cari figli, i miei tempi sono arrivati. Vi ho predetto quanto state vivendo in questi anni di grande tribolazione. Vi ho predetto il grande castigo che l'umanità corre il pericolo di distruggersi con le sue mani. Per questo vi invito a seguirmi sulla strada della preghiera. La legge di Dio viene sempre più violata. Entrate tutti nell'arca del mio Cuore Immacolato, siate i testimoni di unità al Papa (Papa Benedetto XVI, n.d.r.). Io faccio di voi un cuore nuovo di una nuova Chiesa."

13/06/2014
Figli cari, quanto si sta preparando già è tutto predetto nella Bibbia. E' necessario che il mio nemico abbia l'impressione di avere tutto conquistato. Per questo gli sarà concesso di introdursi all'interno della Chiesa.
Ma non è questa la fine della mia Chiesa. Si prepara l'inizio di un totale rinnovamento. Questa durissima prova durerà per poco per un mio intervento speciale. Figli cari, vi confermo, Io sola sarò la vincitrice. Vi chiamo tutti alla preghiera per la mia Chiesa. Scende la mia benedizione su ciascuno di voi. Grazie perché vi unite in preghiera.”

Con questo chiudo questo breve excursus di cinque parti sulla questione delle profezie riguardanti il Falso Profeta ed il suo insediamento sul Trono Petrino.

Da un'analisi del prospetto effettuato in questa quinta parte risulta che tutte le fonti profetiche sono a favore di un attacco alla Chiesa e di un tentativo da parte del Male di insediarvisi alla sommità.
Peraltro lo Scisma e l'occupazione del Trono Petrino da parte dell'Anticristo, sono due Eventi Chiave nelle profezie degli Ultimi Tempi.
L'unica fonte che palesemente accusa Papa Francesco è Maria della Divina Misericordia, mentre ci sono tre fonti che, pur avvertendo di un attacco di Satana contro Benedetto XVI, non indicano in modo diretto l'attuale Papa come non titolato a ricoprire tale carica (Anguera, Zaro e Maria Regina del Colle degli Ulivi).
Le altre indicano chiaramente il Papa attuale come un altro Pietro in lotta contro il male imperante.

Ricordo che un'altra importantissima fonte profetica, Garabandal, indicò i Papi restanti per la fine dei tempi.

Molti infatti conoscono la "Profezia dei Tre Papi", ma pochi sanno che Conchita precisò che i Papi in realtà erano quattro.

Riporto questo estratto molto ben spiegato da "Le Apparizioni di Garabandal 1961-1965", a cura di P. Pablo Martín: (vedi questo link)

"Quando nel paese si seppe la notizia della morte di Papa Giovanni XXIII, le piccole campane della chiesa annunciarono il decesso del Papa con un tono funebre. Conchita si recò in chiesa con sua madre Aniceta e con la Sig.ra Ortiz. Parlavano tra loro: – E’ morto il Papa, disse sua madre.

Rispose Conchita:  – Ah, il Papa è morto. Allora restano TRE Papi.

Fin qui, nulla di particolare. Tuttavia, ritornate a casa, Aniceta non si sentiva tranquilla e volle conoscere più profondamente i pensieri di sua figlia, che sembrava riservata in presenza della Sig.ra Ortiz. A casa, da sole, temendo un possibile sbaglio  di sua figlia, la madre la interroga: – Da dove sai tu che soltanto restano TRE Papi?

Conchita risponde: – Dalla Santissima Vergine. In realtà mi disse che ancora sarebbero venuti QUATTRO Papi, ma Lei non teneva in conto uno di essi.

Dice Aniceta: – Ma allora, perché non tenere in conto UNO?

Risponde Conchita: – Lei non lo ha detto, soltanto mi disse che UNO non lo teneva in conto. Tuttavia mi disse che avrebbe governato la Chiesa per breve tempo.
(Papa Giovanni Paolo I morì dopo 33 giorni dalla sua elezione al Soglio di Pietro, n.d.r.). 

Alla domanda: – Forse per questo non lo considera?

Conchita dice: – Non lo so."

Sempre la Madonna di Garabandal spiegava che poi sarebbe giunta la Fine dei Tempi, non la fine del mondo.

Benedetto XVI sarebbe quindi il quarto Papa dopo il quale giungerebbe la "fine dei tempi".

Papa Francesco è quindi il Pietro Romano di Malachia che governerà la Chiesa nel Caos, o è parte di questo Caos?

Solo il tempo saprà darci una risposta certa.

sabato 18 ottobre 2014

ANALISI DI ALCUNE PROFEZIE SU BENEDETTO XVI e PAPA FRANCESCO - Quarta Parte


Come di consueto consiglio la lettura delle parti precedenti di questo articolo per comprenderlo nel suo insieme.
Cominciamo questa quarta parte in modo leggero, citando alcuni presagi che, a partire dalle dimissioni del precedente Papa, si sono uniti al coro delle voci infauste.
L'immagine di apertura, che molti già conoscono, va a sommarsi alle numerose coincidenze nefaste sull'ultima elezione papale: il giorno 11 febbraio 2013, giorno delle dimissioni di Benedetto XVI, il fotografo Alessandro Di Meo (Ansa) fece questa foto, che, nella sua relativa peculiarità, lascia un po' perplessi. 
Aldilà della critica sull'ordinarietà di un simile evento, di certo è stato appurato che non è un fotomontaggio in quanto un filmato della BBC effettuato nel medesimo momento attesta la stessa cosa (vedere a questo link).
L'altro evento piuttosto noto è la colomba liberata dal Papa il giorno 26 gennaio 2014 nell'Angelus in Piazza San Pietro, attaccata e divorata da un corvo e da un gabbiano.



Tornando invece alle consuete fonti profetiche, in un messaggio della Madonna di Anguera del 1 giugno 2005 si legge:

Cari figli, la ricerca del potere avrà come risultato una grande guerra tra i religiosi e un successore di Pietro vedrà la morte di molti dei suoi sacerdoti. Il sequestro di un leader religioso lascerà la Chiesa divisa, ma il Signore si prenderà cura del suo popolo. L’oro: ecco il desiderio dei nemici. Gli uomini cercheranno di smorzarne il luccichio, ma non riusciranno. Inginocchiatevi in preghiera. L’umanità vivrà momenti dolorosi. 

Chiaramente potrebbe riferirsi ad un Papa ancora successivo (ricordate però sempre la concordanza della Profezia dei Tre Papi di Garabandal e Malachia, che sanciscono questi tempi), ma se ripensiamo a quello che abbiamo riportato nella seconda parte, potrebbe esserci una concordanza con il termine "sequestro":

"Mi spiego: ricordi quando scrisse che Benedetto XVI avrebbe potuto ritirarsi in un monastero in Baviera o in altre parti d’Europa? Antonio… Antonio… oggi più che mai Benedetto XVI non può mettere piede fuori dal Vaticano. Non può … se a bordo di un’auto si avvicinasse coi suoi accompagnatori a una delle tre porte di uscita del Vaticano, la gendarmeria non lo lascerebbe uscire fuori. Così è, credimi: così è (…)".

E non dimentichiamo quest'altra famosa profezia, sempre della Madonna di Anguera, del dicembre 2008:

"La Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante. Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa. Restate con la verità. Ascoltate quello che vi dico e restate saldi nella fede".

Passiamo ora ad una profezia di San Francesco di Assisi, che, guarda caso, porta il nome dell'attuale Papa e, nel 1226, in punto di morte, riunì i suoi fratelli e predisse loro un tempo di grandi difficoltà per la Chiesa:  

"Un periodo di grandi tribolazioni e afflizioni in cui grandi pericoli e imbarazzi temporali e spirituali accadranno; la carità di molti si raffredderà e l’iniquità dei malvagi abbonderà. Il potere dei demoni sarà più grande del solito, la purezza immacolata della nostra comunità religiosa e altri saranno appassiti al punto che ben pochi fra i cristiani vorranno obbedire al vero sommo Pontefice e alla Chiesa Romana con un cuore sincero e perfetta carità."

Potremmo interpretare quest'ultima frase con la ferrea teologia di Benedetto XVI che poco piaceva alla gente.
Ricordiamo che Nostradamus profetizzo di Ratzinger: "poi verrà eletto uno che dei Romani non sarà troppo conforme" (non piacerà ai Romani, gli Italiani).
Vedi anche l'analisi in questo blog: Nostradamus e l'elezione di Benedetto XVI.

 “Nel momento decisivo di questa crisi, un personaggio non canonicamente eletto, elevato al soglio pontificio, si adopererà a propinare sagacemente a molti il veleno mortale del suo errore." 

La profezia prosegue in linea con quanto fin'ora esaminato...

"Mentre gli scandali si moltiplicheranno, la nostra congregazione religiosa sarà divisa tra altre che saranno completamente distrutte, perché i loro membri non si opporranno, ma consentiranno all’errore. Ci saranno così tante e tali opinioni e divisioni tra la gente, e tra i religiosi e i chierici che, se quei giorni malefici non fossero abbreviati, come annunciato dal Vangelo, anche gli eletti cadrebbero nell’errore (se fosse possibile), se in tale uragano non fossero protetti dall’immensa misericordia di Dio." 

Tutto questo richiama in maniera inquietante le attuali questioni e dibattiti che stanno nascendo in seno alla Chiesa. 

"Così la nostra Regola e il nostro modo di vita saranno violentemente attaccati da alcuni. Delle tentazioni terribili sorgeranno. "

"Coloro che supereranno la grande prova riceveranno la corona della vita. Guai a quelli tiepidi che metteranno ogni loro speranza nella vita religiosa, senza resistere saldamente alle tentazioni consentite per provare gli eletti. Coloro che nel fervore spirituale abbracceranno la pietà con la carità e zelo per la verità, subiranno persecuzioni e insulti come se fossero scismatici e disobbedienti. Perché i loro persecutori, spronati da spiriti maligni, diranno che in questo modo prestano grande onore a Dio nell’uccidere e rimuovere dalla terra degli uomini tanto cattivi. Allora il Signore sarà il rifugio degli afflitti e lui li salverà, perché hanno sperato in Lui. E poi per rispettare il loro Capo, agiranno secondo la Fede e sceglieranno di obbedire a Dio piuttosto che agli uomini, acquistando con la morte dalla vita eterna, non volendo conformarsi all’errore e alla perfidia, per assolutamente non temere la morte. Così alcuni predicatori terranno la verità in silenzio e negandola la calpesteranno. “La santità di vita sarà derisa da coloro che la professano solo esteriormente e per questa ragione Nostro Signore Gesù Cristo invierà loro non un degno pastore, ma uno sterminatore“. 
Opera Omnia S. FRANCISCI ASSISIATIS, col. 430 Paris Imp. Bibliothèque écclésiastique 1880 (dalle annotations de Louis-Hubert Remy)

A questo punto, per dovere di cronaca, citiamo la Beata Anna Caterina Emmerick, che persino i media hanno portato alla ribalta delle cronache quando ci siamo ritrovati con un Papa ed un Papa Emerito.
Alcuni critici affermano che i "due Papi" citati dalla Emmerick non sarebbero contemporanei e che la veggente si limiterebbe a confrontare due Papi e due Chiese in periodi differenti. 
Rileggendo per intero le profezie si possono sposare entrambe le ipotesi, ma a onor del vero non si capirebbe il perché di quel confronto tra spazio tempo differenti, senza contare che si parla di "rapporto tra i due Papi":

"Vidi anche il rapporto tra i due papi... Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città [di Roma]. Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità... Allora la visione sembrò estendersi da ogni parte. Intere comunità cattoliche erano oppresse, assediate, confinate e private della loro libertà. Vidi molte chiese che venivano chiuse, dappertutto grandi sofferenze, guerre e spargimento di sangue. Una plebaglia selvaggia e ignorante si dava ad azioni violente. Ma tutto ciò non durò a lungo"

e ancora:

“Vedo il Santo Padre in grande angoscia. Egli vive in un palazzo diverso da quello di prima e vi ammette solo un numero limitato di amici a lui vicini. Temo che il Santo Padre soffrirà molte altre prove prima di morire. Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e vedo la tremenda influenza che essa ha sulla gente" 

Cominciamo ora una valutazione delle voci discordi a questo filone e che concluderemo nella prossima parte che, dovrebbe, essere l'ultima (ma non è detto...).

In primis non possiamo non citare una delle attuali apparizioni in corso più note: Medjugorje, che, pur non avendo avuto ancora l'accettazione della Chiesa, è comunque un'apparizione ritenuta veritiera da moltissimi fedeli Cattolici, nonchè dal baluardo radiofonico della Chiesa Cattolica, Radio Maria, che, attraverso Padre Livio, ne diffonde i messaggi come fosse ormai un'apparizione confermata, al pari di Fatima.

Messaggio al veggente Ivan del 17 agosto 2014:
"Cari figli oggi in modo particolare vi invito a pregare per la pace, apritevi allo Spirito Santo cari figli, che lo Spirito Santo vi guidi, particolarmente cari figli in questo tempo pregate per il mio amatissimo Santo Padre pregate per la sua missione della pace, la Madre prega insieme a voi, intercede presso Suo Figlio per ciascuno di voi.

In quel periodo Papa Francesco si trovava in Corea per un Viaggio Apostolico dal 13 al 18 agosto.
Alcuni sostenitori della tesi del "falso profeta" asseriscono che il Santo Padre a cui la Gospa farebbe riferimento sarebbe in realtà il Papa Emerito e la sua "missione di pace", quella contro la falsa Chiesa nascente.

Ci sono comunque altre fonti profetiche a favore della legittimità di Papa Francesco. 

Nella prossima parte ne esamineremo ancora e cercheremo di capire nel limite del possibile quale filone sia il più verosimile, considerate tutte le fonti profetiche fin'ora citate ed altre ancora
Aldilà del vero e del falso, ricordo però che in molti casi citati c'è la questione dell'anticipazione dell'evento, che è comunque prova di un'origine che trascende le leggi del tempo e degli uomini, ma lo vedremo meglio nel quinto capitolo di questo viaggio. 

Difficilmente nell'esegesi delle profezie ho mai riscontrato una dicotomia simile, pare proprio che, da qualunque origine partano questi messaggi, c'è la chiara volontà di confondere, almeno da una delle due parti e tutto questo è l'emblema dell'annosa lotta tra il Bene ed il Pervertitore, che prosegue senza sosta.

venerdì 3 ottobre 2014

ANALISI DI ALCUNE PROFEZIE SU BENEDETTO XVI e PAPA FRANCESCO - Terza Parte



In questa terza parte prenderemo in esame altre fonti concordi con la visione di un Papa Francesco non eletto dalla volontà divina, poi nella parte successiva esamineremo eventuali discrepanze con altre fonti e proveremo a darci una spiegazione. 
Consiglio chiaramente di leggere i precedenti capitoli di questo articolo.

Nella prima parte abbiamo visto che il veggente della "Madonna del Pino", aldilà della bontà e veridicità sulle accuse mosse all'attuale Papa, ha comunque profetizzato in modo sorprendente la detronizzazione di Benedetto XVI (qualsiasi sia la reale causa): il Soglio Pontificio lasciato con il Papa ancora in vita, cosa che non accade spesso.

Nel maggio del 1988, una mistica greca ortodossa di nome Vassula Ryden, profetizzò:

"Tutto sarà fatto da Me; Io sono l'Unico e la sola pura santa Chiesa; pregate per questa unità… Pietro del Mio Cuore, Pietro dei Miei Agnelli, ma i "caini" l'hanno detronizzato rubandogli la corona con la quale Io l'avevo onorato. Io, il Signore, lo amo, perché costui è il benamato della Mia Anima. Io gli restituirò questa corona rubata… lo metterò sul trono e porrò nelle sue mani uno scettro di ferro, col quale gli darò il potere di regnare come un pastore."

All'epoca sul trono di Pietro c'era Giovanni Paolo II e nessuno era stato "detronizzato", l'entità che si esprime attraverso la veggente parla al presente, come osservasse qualcosa che in quel momento stava accadendo. Gli eventi di oggi sono i soli che possono ricondursi a tale profezia, poiché abbiamo un Papa che non è più al suo posto (n.d.R.).  

"Una ribellione interiore infusa da Satana è penetrata nell'anima di alcuni Miei preti, vescovi e cardinali, offuscandoli, ed essi, ricoperti dalle ali di Satana, sono caduti nelle sue insidie… hanno tramato malvagi disegni ed intrighi, hanno preparato l'opposizione per contraddire il successore di Pietro, il Pietro dei Miei Agnelli scelto da Me. Egli abita nella mia Chiesa e invece di offrirmi offerte profumate e sacrifici, egli sostituisce questi con ogni sorta di forme di mali che gli sono offerte dal Maligno: impurità, promiscuità, ingiustizia, disobbedienza alla Mia Legge, orge e gozzoviglie del sangue dei Miei profeti…"

"Così quando vedrete il cielo dissolversi in fiamme e gli elementi liquefarsi per il calore, sappiate che questo è il segno dell'inizio della mia promessa, dei nuovi cieli e della nuova terra: il rinnovamento della Mia Chiesa, la rinascita della Mia Chiesa, la rinascita dei vostri cuori".

"Dopo la Grande Tribolazione che subirà la Mia Chiesa, vedrete un grande Segno nel Cielo e tutti quelli che Mi amano gioiranno e Mi loderanno, ma tutti quelli che hanno profanato il Mio Santo Nome saranno scaraventati nella più profonda oscurità e cadranno in una totale incoscienza…"

Una fonte profetica che oggi è un po' sulla bocca di tutti ed è stata additata ovviamente dalla Chiesa come falsa veggente è Maria della Divina Misericordia, una veggente irlandese, che da novembre 2010 afferma di ricevere messaggi da Gesù Cristo.

Anche qui però abbiamo delle interessanti anticipazioni degli eventi.

Il giorno 11 febbraio 2012 esattamente un anno prima di quelle che saranno le dimissioni del Papa (che nel concistoro ordinario dell'11 febbraio 2013 ha annunciato la sua rinuncia «al ministero di vescovo di Roma, successore di san Pietro»), la veggente riportava:

"Il Mio povero Vicario Santo, Papa Benedetto XVI, sarà estromesso dalla Santa Sede di Roma"

"Non temete mai per le opere dell’Anticristo poiché Voi, cari figli, avete il potere dentro di voi per allentare la sua morsa tramite le vostre preghiere.

Altri leader mondiali saranno uccisi presto e il Mio povero Vicario Santo, Papa Benedetto XVI, sarà estromesso dalla Santa Sede a Roma.

 L’anno scorso, figlia Mia, ti ho parlato del complotto dentro i corridoi del Vaticano.

Un piano per distruggere il Mio Vicario Santo è stato concepito in segreto il 17 marzo 2011 e ciò andrà a buon fine perché è stato predetto."

Riporto ora un disegno di Tosh, una piccola facezia però interessante. 
In questo blog, Tosh era già stato citato per la profezia dello tsunami in Giappone del 2011 che trovate a questo link.

Tra i numerosi disegni profetici che aveva prodotto c'era questo, fatto nel settembre 2011, a cui nessuno sapeva dare una spiegazione. Forse inserito nel contesto di cui stiamo parlando acquista un senso molto molto chiaro. Ecco il disegno:



Al centro vediamo l'IHS, che è lo stemma dell'Ordine dei Gesuiti a cui appartiene anche Papa Francesco, che lo ha inserito nel suo stemma papale.

Osserviamo lo stemma dei Gesuiti:


Il disegno però ha la scritta gialla e le "fiamme" gialle... Vediamo quello nello stemma papale di Papa Francesco:



Molto più simile, non è vero?
Ma inquietante, in questo contesto, è il messaggio a lato:

"Dio è l'immenso che abbraccia la Terra e punirà il traditore che ha mentito alle sue genti e popoli"

Il messaggio centrale poi, "Dio vede tutto, ovunque", pare ad indicare che Dio scopre ogni tranello e falsità, essendo onnisciente.

Altra fonte concorde con quanto detto e che appoggia i messaggi di Maria della Divina Misericordia è Allison Misti, che si definisce "mistica cattolica" e che afferma che l'attuale Papa è a capo della Massoneria Ecclesiastica infiltratasi nella Chiesa con lo scopo di distruggerla.
Due esempi qui e qui.
Non conoscendo bene questa fonte non sono in grado di dire se siano o meno associati fenomeni di profezia, ma attualmente afferma quanto detto.

Continua nella quarta parte.

giovedì 18 settembre 2014

ANALISI DI ALCUNE PROFEZIE SU BENEDETTO XVI e PAPA FRANCESCO - Seconda Parte



Consiglio di leggere la prima parte di questo articolo, prima di addentrarsi in questa seconda parte.

Proseguiamo l’analisi di fonti correlate all’argomento trattato.

Questa fonte non è di natura profetica ma parrebbe essere un’indiscrezione uscita dal Vaticano stesso.
In un articolo su Papalepapale (qui il link all’articolo), l’autore scrive che un contatto interno al vaticano avverte:

«Per informazioni molto attendibili posso dirti qualche cosa che ti prego di non diffondere (…) questo pontificato non durerà più di un anno. Non lo ammazzeranno, tranquillo… Francesco finirà destituito attraverso una destituzione mascherata da rinuncia. Proprio così: un anno e ci ritroveremo con due pontefici cosiddetti “emeriti” (…)».

Al direttore del blog vengono poi fornite ulteriori spiegazioni che lui non diffonde, ma prosegue con altre informazioni:

 «Il buon Messori pare a volte giocare all’informato, ma di fatto non lo è … Mi spiego: ricordi quando scrisse che Benedetto XVI avrebbe potuto ritirarsi in un monastero in Baviera o in altre parti d’Europa? Antonio… Antonio… oggi più che mai Benedetto XVI non può mettere piede fuori dal Vaticano. Non può … se a bordo di un’auto si avvicinasse coi suoi accompagnatori a una delle tre porte di uscita del Vaticano, la gendarmeria non lo lascerebbe uscire fuori. Così è, credimi: così è (…)».

Questo coincide con alcune fonti profetiche secondo le quali quella di Ratzinger sarebbe una prigionia, piuttosto che una libera scelta.
Ad ogni modo per la prima volta nella storia, due Pontefici vivono contemporaneamente: una coabitazione che non si era mai registrata nella Città Leonina.
Al direttore del sito vengono dati altri dettagli e spiegazioni che a noi non è dato di sapere, ma altre informazioni vengono fornite:

 «La quaestio canonica non è affatto risolta, per nulla! Si è solo scelto di non trattarla. Peraltro, l’atto di rinuncia non è chiaro e soprattutto non ricorrono i requisiti richiesti. E il Romano Pontefice, sebbene autorità suprema, non può inventare requisiti che non esistono o non spiegare con chiarezza estrema il suo gesto, perché l’ufficio non gli appartiene e non può creare figure nuove atte a contraddire la tradizione e soprattutto a condizionare i suoi successori».
«Dietro l’atto di rinuncia di Benedetto XVI si va delineando sempre più del torbido: alla rinuncia è stato costretto da lotte interne all’ultimo sangue e da alcune agguerrite fazioni disposte a sputtanare la Chiesa nel peggiore dei modi, come abbiamo avuto saggio nell’ultimo anno del suo pontificato».

E direi che qui non c’è bisogno di commenti.
Qui il “prete informatore” racconta:

«Sono stato però cercato e ho avuto contatti con personalità del mondo ecclesiale inimmaginabili (…) mi hanno affidato per più volte degli incarichi di massima riservatezza (…)».

A questo punto l’autore dell’articolo chiede a questo informatore riguardo la vicenda dei Francescani dell’Immacolata e questo risponde:

«Non è stato possibile salvarli perché dietro, a macchinare contro di loro, c’erano agguerriti più che mai i gesuiti che si sono visti fare in pezzi dai loro teologi i loro idoli».

Poi conclude col botto:

«Accontentati di questi miei vaghi accenni, cerca di darmi ascolto: tutto quello che oggi puoi scrivere sul tuo sito su Francesco, domani, molto presto, potrebbe tornarti indietro come un boomerang, perché questo pontificato farà storia, indubbiamente storia,  ma non immagini neppure quale genere di storia».

E al momento non possiamo immaginarlo nemmeno noi, ma solo fare delle ipotesi sulla base di quello che sappiamo dalle fonti profetiche.
Certamente questo Papa si è già fatto notare in qualche modo, ma siamo ancora ben lontani dagli scenari descritti fino adesso.

Giusto per rinfrescarci la memoria, faccio di nuovo un accenno alla profezia di Hezra e tento un'interpretazione:


Il capo della chiesa sarà preso al collo e al petto e cadrà con gli occhi al cielo.

Un altro si dimetterà dopo un attentato e ciò causerà la disfatta.

Il capo della chiesa che cadrà con gli occhi al cielo non potrebbe essere Giovanni Paolo II nell'attentato del 13 maggio del 1981?
E l'altro quindi potrebbe essere Benedetto XVI che si è dimesso forzatamente dopo una minaccia alla sua vita? Nella visione di Auricchia infatti il Papa non vuole firmare le dimissioni...  
Dimissioni che darebbero il via alla "disfatta" della Chiesa.

due prelati, vestiti di porpora rossa con i cappelli rotondi in testa, dopo essere entrati, portano un documento e cercano dì farlo firmare al Papa. Quel documento il Papa non lo firma. 
(ma poi viene costretto... N.d.r.)

Solo un tentativo di interpretazione...

Nella terza parte esamineremo altre fonti interessanti che vertono sulle stesse tematiche e anche le “voci contrarie” e quelle "apparentemente" contrarie, cioè dalla dubbia interpretazione.

Certamente è difficile discernere tra le varie fonti la Verità, per alcuni probabilmente è blasfemo il semplice dar credito o ricercare tra questo tipo di informazioni, ma come già detto, questo è un archivio di profezie riguardanti gli Ultimi Tempi e come tale indaga le fonti più disparate per tentare di capire i tempi in cui viviamo, come nella Bibbia la sentinella, attenta ai Segni, è pronta ad avvertire i fratelli dei pericoli incombenti... e questo studio attento ha spesso dato frutto: consiglio di rileggere gli articoli di questo blog "ANALISI DI PROFEZIE SULL'ULTIMO PAPA - Parte Prima" e la seconda parte, scritti nel settembre 2011, ancora lontani dai fatti che abbiamo oggi sotto gli occhi e vedere quanto hanno descritto di ciò che poi è avvenuto e quanto pare più prossimo a verificarsi ciò che ancora non è avvenuto.
Segnalo anche la quarta parte delle "Profezie sull'Anticristo", dove analizzando le "Profezie di Papa Giovanni XXIII" veniva delineata in anticipo l'attuale situazione della Chiesa con due Papi (uno in carica ed uno Emerito). 

Continua nella terza parte.


giovedì 11 settembre 2014

ANALISI DI ALCUNE PROFEZIE SU BENEDETTO XVI e PAPA FRANCESCO - Prima Parte


Premetto che quanto sto per scrivere è semplicemente l'evidenza di alcune correlazioni riscontrate da diverse fonti profetiche e non, in relazione alla figura di Papa Francesco e alla non titolarità della sua investitura sul Trono Petrino, ma personalmente mi discosto da qualsiasi giudizio.

Questo blog è un archivio di profezie e uno studio sulle similitudini e correlazioni nelle diverse fonti profetiche per cercare un eventuale "filo rosso" che possa darci un'idea del Piano Divino per il futuro dell'umanità, ma più che un'idea non possiamo farci, perché il giorno e l'ora per lo svolgimento di quegli eventi collegati alla Fine dei Tempi non la conosce nessuno se non Dio.


Cominciamo da un veggente già citato in questo blog, le cui profezie fin'ora sono state fedeli a quello che poi è accaduto: mi riferisco a Giuseppe Auricchia di Mammanelli, Avola (SR), portavoce della Madonna del Pino, le cui apparizioni sono cessate nel maggio 2012 alla sua morte.

A questo link trovate un articolo di questo blog relativo a due sue profezie rispettivamente legate al crollo dell'economia iniziato negli USA ed allo tsunami in Indonesia del dicembre del 2004.



La Madonna del Pino, già dal 2006 (quindi ben 7 anni prima delle sue dimissioni) avvertiva:


"Figlio ascoltami, la profezia dei tre Papi è finita (riferimento alla "Profezia dei Tre Papi" delle apparizioni di Garabandal, link), per ora; mentre il futuro è terribile, di questo Mio Vicario non sarà un lungo pontificato. (…) Ecco, busso, busso ancora, c’è pochissimo tempo al calar della sera. Io sono colui che guarisce le vostre ferite, venite! Unitevi alla discussione come ha detto il Mio Vicario su scienza e fede"


il 13 febbraio 2008:


Signore Gesù: "Senti come urlano, urlano, urlano. Con queste urla il mondo crollerà. Italia, Italia sarai l’ultima a cadere. Quanto sangue scorrerà sulle vie di Roma. O Roma, Roma, Io li ho portato le Mie radici, e tu urli. I capi sono divisi contro la Mia Chiesa, contro il Mio Vicario. Povero figlio Mio. I Miei sacerdoti, in molti si immoleranno con la loro vita per la difesa del Papa, ma molti Mi tradiranno per la paura"

ricordiamo la profezia di Hezra che è correlata a questo messaggio.

nel maggio 2008 c'è un accenno ad uno scisma, Evento già citato in moltissime profezie: 

Signore Gesù: "Amo il sacerdote fedele e fervente. Amo il sacerdote che non sa o non vuole dare allo stesso modo. Uno è motivo di gloria, di riparazione, di consolazione al Mio Cuore Sacerdotale, l’altro è causa di sofferenze per gli altri sacerdoti, di gloria non elevata a Dio per Me, per Mio mezzo.

Ma Io continuo ad amare, ad offrire occasioni di ritorno al Mio cuore ferito. Il Mio amore infinito si estende ad ogni Mio sacerdote con ineffabile tenerezza. Sono il buon Pastore che con le Mie fedeli pecorelle soffro per contenere nel Mio ovile le pecorelle che tramano l’abbandono e la fuga. La Chiesa Cattolica Apostolica è il Mio ovile. In questa umanità, Pastore è il Mio Vicario. Chi ascolta e mette in pratica la sua parola, egli è con Me. Chi non segue la Chiesa nella parola del Pontefice è fuori da Me e perciò contro di Me. Voi sacerdoti che volete abbandonare la Mia via in nome di una presunta giustizia, badate ai vostri passi, quando prenderanno false direzioni avrete determinato lo scisma. Allora l’umanità verrà sottoposta ai flagelli ed alla rovina e Dio raccoglierà i giusti per formare essi con il Papa, il cuore sacerdotale della nuovaChiesa. Venite a Me, a Gesù. Venite al vostro Pastore, accostatevi al Mio Amore e per questo attingete alle fonti infallibili del Mio messaggio evangelico: esso è la Via, contiene la Verità, vi porta la Mia vita"

nel settembre 2008 la rivelazione, con cinque anni di anticipo, dell'isolamento e deposizione di Papa Benedetto XVI:

Madonna: "Rimanete vicino al Papa Benedetto XVI, egli è un uomo santo ed è molto vicino al Mio cuore di Madre. Figli e figlie, dovete fare attenzione, man mano che gli ultimi tempi si avvicinano. Egli soffrirà molto per Mio Figlio Gesù, lui è sempre pronto nel riservare gli insegnamenti della Chiesa ma verrà perseguitato. Non vedete quello che sta accadendo attorno a voi? Io intercedo presso Mio Figlio per proteggerlo dal male. Non siate sorpresi se un giorno verrà isolato, e questo potrà accadere nel prossimo futuro. Vi sarà nel mondo una rivolta politica dei senza Dio, in quel tempo in Italia si vedrà l’odio dei senza Dio, al suo posto insedieranno un falso profeta della gente del male. Questo evento ed altri eventi si verificheranno prima che venga introdotto il trionfo di Mio Figlio, che nella Sua gloria verrà in mezzo a voi, poi tutto il male scomparirà. Pregate, pregate, pregate per il Mio figlio Benedetto XVI"

pongo l'accento sulla terminologia usata: "al suo posto", ovvero al posto in cui dovrebbe essere lui (Benedetto XVI) e non un altro, quindi con lui ancora vivo.

e poi ancora, nel marzo del 2010:

San Michele Arcangelo: "Il vostro Vicario è circondato da traditori, i quali hanno scelto il suo successore. Grandi sono le sofferenze per il Papa. Pregate molto affinché il Papa Benedetto XVI non sia tolto. Guai al mondo! Sarà ri-crocifisso il Corpo mistico di Cristo"

nell'aprile 2010 questo messaggio inquietante:

Giuseppe Auricchia: "A queste parole la Santa Vergine mi mostra la piazza e la basilica di S. Pietro e poi una stanza dove il santo Padre Benedetto XVI accasciato, era seduto su una poltrona. Egli sembra molto malato e preoccupato, mentre due prelati, vestiti di porpora rossa con i cappelli rotondi in testa, dopo essere entrati, portano un documento e cercano dì farlo firmare al Papa. Quel documento il Papa non lo firma. La Vergine Santa mi spiega:"


Madonna: "Vi sono molti traditori nella città santa che prevalgono molto sul santo Padre, che circondato da nemici, è sottoposto ad una grande prova. Quelli di cui può fidarsi possono essere contati sulla punta delle dita di una sola mano. E' strano vedere la vostra casa caduta nelle mani di satana, la casa è la Chiesa"

Siamo di fronte ad una profezia incredibile, con ben tre anni di anticipo dalle dimissioni di Papa Benedetto XVI.

e nell'aprile 2010:

Madonna: "Se distruggete il Vicario di Cristo, Benedetto XVI, distruggerete voi stessi, perché Mi costringerete ad inviare più Presto la Sfera della Redenzione"

l'Evento Celeste di cui si parla in tante altre profezie?

il 5 agosto 2010:

Madonna: "La bilancia pende fortemente a sinistra nella città santa di Roma. Si elabora già un piano per distruggere il nostro amatissimo Vicario l’uomo dei neri segreti, attende il momento di salire sulla cattedra di Pietro. Molti legioni di demoni sono scatenati sul mondo e cercano di far perire la capitale. Siccome per l'umanità il regno dell'uomo è il peccato, la fede vacilla e le candele si spengono. Mio Figlio troverà ancora un piccolo barlume di fede quando tornerà sulla terra? Vi sono oggi molti problemi, che riguardano la Casa di Mio Figlio. Non vi è che una sola vera fondazione ed è la Casa di Mio Figlio, con Pietro come primo capo ed è oggi rappresentato dal vostro Pontefice Benedetto XVI"



e ancora altri messaggi fino all'ultimo riguardante il Papa del 25 marzo 2012:


Avola, 8 Dicembre 2010    Signore Gesù: "Caro figlio, vogliono unificare tutti, critici e non critici, convertendoli alla vera fede della Mia dottrina, la quale risiede solo nella Chiesada Me fondata, sotto il pastorale del Mio Vicario. Si deve realizzare infatti, per la fine dei tempi un solo ovile e un solo pastore"

Avola, 11 Febbraio 2012   Madonna: "Figlio Mio, è urgente il Mio richiamo per tutti i popoli del mondo, ma soprattutto per i Miei sacerdoti, vescovi e cardinali. Vi prego, rimanete fedeli alla vostra consacrazione. State tutti vicini al Mio Vicario perché gli uomini di questo mondo lo vogliono eliminare. Pregate, popolo Mio, fate atti di adorazione, riparazione, perché non avvenga la sua morte. La gente dice che sarà presto. Io, la Beata Vergine Maria, lo proteggerò da ogni male perché nessuno sa cosa accadrà dopo la sua morte. Tutte le profezie potentissime che ancora non sono state svelate, non lo saranno"

Avola, 26 Febbraio 2012    Madonna: "Cari figli, al Mio messaggero gli è permesso di dire queste parole dopo aver ricevuto un messaggio segreto che pubblicherà il 25 Marzo. Gli uomini che governano si sentono sapienti, non riconoscono che sono guidati da satana. Tra di loro esiste un gruppo di pianificatori che vuole costruire una repubblica universale. Il loro piano è quello di eliminare la vera Chiesa di Dio. Essi la otterrebbero celermente se il Seggio di Pietro fosse abbandonato, ecco perché vi annunciano la morte del Papa, ma sappiate che essi non sanno più studiare all'interno di se stessi come salvarsi. L'umanità si trova coi piedi sul banco degli imputati e aspetta la sua sentenza davanti il Tribunale di Dio"

Avola, 25 Marzo 2012    Signore Gesù: "Figlio Mio, è tempo che sia rivelato a Roma il capovolgimento politico che vivete e la lotta interna degli uomini, ma più importante è stata una cospirazione dell'errore e dell'inganno, che satana e i principi delle tenebre ordineranno un giorno per distruggere la Mia Casa, per stabilire un'unione sotto un governo mondiale unico, una sola chiesa di Dio che sarà senza Dio. Vorranno togliere di mezzo il Mio Vicario per farsi comandare da chi odia il Figlio di Dio".

A questo link trovate tutte le profezie di Auricchia riguardanti il Papa e da cui ho tratto quanto riportato sopra.

Gli unici commenti che mi sento di fare sono una straordinaria "coincidenza" tra queste profezie e quelle che poi sono state le dimissioni del Papa nel febbraio del 2013.

nella prossima parte analizzeremo altre fonti che concordano con quanto detto.