martedì 29 settembre 2015

PROFEZIE SULLA TERZA GUERRA MONDIALE - Prima Parte



L'immagine di apertura è una delle famigerate "Carte degli Illuminati", prodotte dalla Steve Jackson Games nel 1982. In una nuova versione, datata 1995 e chiamata "Illuminati: the New World Order" uscirono una serie di carte il cui contenuto a detta di molti pare nascondesse dei risvolti profetici. 
Il tema di questo articolo però non sono queste carte, ma una raccolta di visioni relative alla Terza Guerra Mondiale avute da diversi profeti e, come vedremo, in linea con le dettagliate visioni fornite da Alois Irlmaier (cliccare qui per l'articolo relativo alle sue profezie).


  • Korkowski, 1983:

"Non lasciatevi ingannare, il blocco orientale fingerà una pacifica predisposizione: con l'apertura e lo spostamento delle frontiere, con lo scioglimento di patti o finte dichiarazioni di neutralità. Poi, quando sarete fuori dalla protezione occidentale (pesante indebolimento dovuto alla crisi economica e conseguenti disordini sociali? Minore protezione militare USA sul teatro europeo? n.d.r.), vi attaccheranno, proprio come in un gioco, quando la vostra difesa viene meno."


  • Suor Lucia, la veggente della Madonna di Fatima, 13 luglio 1917:

"Dio castigherà il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre... Per impedirlo verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato."

La Madonna fin da allora chiedeva la Consacrazione della Russia al fine di evitare future guerre e devastazioni. Tale Consacrazione non è mai avvenuta.
Alla richiesta di quale fosse il motivo di una tale urgenza, rispose:

"Perchè la Russia sarà lo strumento scelto dal Cielo per castigare il mondo".
[...] "La Russia spargerà i suoi errori nel mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni verranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno annichilite."


  • Egger Gilge, Austria (1663-1735):

"Un giorno i rossi arriveranno e allora sarà terribile."

(attenzione, rossi, non Russi, per cui, vista la data del vaticinio, potrebbe essere benissimo un riferimento alla Seconda guerra mondiale. L'offensiva di Vienna da parte degli alleati si concluse il 13 aprile del 1945 con la vittoria dei sovietici. n.d.r.).


  • Stockert, Monaco di Baviera, 1947:

"Questi carri armati verranno da oriente e punteranno con grande velocità verso ovest... Le truppe dei carri russi saliranno al Reno."

(in perfetto accordo con le visioni di Irlmaier... n.d.r.).


  • Erna Stiglitz, Augsburg, 1975:

"Alla fine di luglio delle avanguardie di attacco sovietiche avanzeranno rapidamente contro l'Europa occidentale."


  • Fratello Adam, Würzburg, 1949:

"Nello stesso tempo parti dell'esercito russo avanzeranno dalla Prussia occidentale, Sassonia e Turingia, fino al Reno, al fine di raggiungere Calais e ottenere il controllo della costa del canale della Manica."

(notare che la Stiglitz parla di "avanguardie" e il profeta di Würzburg nomina tre ampie sezioni di esercito che si spostano verso un punto comune, in linea con Irlmaier. n.d.r.).


  • Biernacki, Polonia, 1984:

"Avanti, l'Armata Rossa colpirà la Germania occidentale, esattamente fino al confine francese."


  • Johanson, Skandinavia, 1907:

"L'assalto da est arriverà su un ampio fronte tra nord della Scandinavia, la Germania e l'Italia settentrionale."

(anche qui abbiamo una sorprendente correlazione con le tre avanguardie descritte da Irlmaier e da Gertrudis Fink, vedere qui, n.d.r.)


  • Andreas Rill, Germania 1914: (profezie note con il nome di "Feldpostbriefe")

"E alla fine la Russia attaccherà la Germania ...."

(...Rill ebbe doti profetiche sorprendenti, fece predizioni precise relative sia alla Prima che alla Seconda guerra mondiale e descrisse, purtroppo, anche un terzo conflitto. n.d.r.).


  • Brandt, Germania 1962:

"Ho visto i carri armati russi marciare su Rottenburg (Neckar), era una giornata nebbiosa e nuvolosa."


  • Eilert (Jasper), Germania 1833:

"Questa guerra scoppierà da est. Ho paura dell'oriente. Scoppierà in maniera fulminea.


  • Curique, 1872:

"Seguirà una guerra terribile. Il nemico si avvicinerà da est come un'inondazione."

Vedremo altre profezie collegate a questo argomento nella seconda parte.

45 commenti:

  1. Salve, tengo a precisare che nn sn un vegente, pero volevo raccontare un sogno fatto un paio di mesi fa, ilmi ricordo di essere stato fatto prigioniero dai russi mi trovavo se ricordo bene in una nazzione straniera anche essa invasa dalla russia mi sembra inghiltera la nn sn sicuro,la prigione si trovava vicino al mare io riuscii a scappare c erano soldati ovunque che mi rincorrevano e mi sparavano addosso ,nn so come riuscii a raggiungere il mare e scappare mi ritrovai a raggiungere casa la sicilia Messina , dove era anche essa invasa dai russi io mi ricordo che andai a cercare la mia famiglia che era in una zona dove cerano alloggi container dove vivevano la maggior parte delle persone ,mi nascosi perche i russi mi cercavano un uomo mi nascose nel suo alloggio,appena se ne sono andati riusci a prendere la mia famiglia e fuggire per la campagna dove vivevamo all aperto dopo mi sn svegliato , il sogno mi sembrava reale rimasi un po scosso, nn e la prima volta che sogno delle guerre ma questa è stata la più nitida che mi ricordo che mi rimane inpressa, scusate per eventuali errori di battitura ma scrivo dal telefonino,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Carmelo. A volte i sogni sono frutto di suggestione, a volte sono un canale preferenziale che ci mette in contatto con un mondo in cui il tempo come lo conosciamo non esiste più. Grazie, un saluto.

      Elimina
    2. i russi si fermeranno a Roma, non metteranno piede in Sicilia

      Elimina
  2. Salve, scusate il disturbo, desidero richiamare la vostra attenzione sul seguente importante evento su cui fare opera di discernimento.
    Dal 8 Novembre 2010 una donna sposata e madre di una giovane famiglia che vive in Europa riceve messaggi dalla Madonna e dalla Santissima Trinità.

    I messaggi sono in lingua inglese e sono tradotti in italiano sono sul sito:
    http://MessaggiDaGesuCristo.wordpress.com/.

    In varie lingue:
    http://theremnantarmy.info/

    I messaggi NON sostituiscono in alcun modo la Sacra Bibbia come viene specificato qui:
    24 marzo 2013 - La Mia Missione non è quella di darvi una nuova Bibbia, poiché questo non potrebbe mai accadere, poiché il Libro di Mio Padre contiene già tutta la Verità.
    (https://messaggidagesucristo.wordpress.com/2013/03/28/24-marzo-2013-la-mia-missione-non-e-quella-di-darvi-una-nuova-bibbia-poiche-questo-non-potrebbe-mai-accadere-poiche-il-libro-di-mio-padre-contiene-gia-tutta-la-verita/)

    I messaggi sono ancora in corso, rafforzano l’insegnamento cattolico della fede e della morale, e hanno ricevuto l’appoggio di un certo numero di fedeli, tra cui sacerdoti e volontari provenienti da vari paesi, per consentire che siano rivelati rapidamente al mondo. I messaggi si rivolgono a tutti anche ai non credenti.
    Il Papa Benedetto XVI è stato informato di questi messaggi nel mese di Febbraio 2012.

    Altri siti sui messaggi:
    Profezie avverate e future: http://IlLibroDellaVerita.wordpress.com/

    http://MessaggiDivinaMisericordia.blogspot.it/

    http://IlLibroDellaVerita.blogspot.it/

    In inglese:
    http://TheBookOfTruthOnline.blogspot.it/

    http://PropheciesBookOfTruth.wordpress.com/

    I messaggi contengono profezie che si sono avverate, come ad esempio le dimissioni di Benedetto XVI che sono state predette nel seguente messaggio:

    1 giugno 2011 - Papa Benedetto XVI ha i giorni contati.
    (http://messaggidagesucristo.wordpress.com/2012/09/26/1-giugno-2011-papa-benedetto-xvi-ha-i-giorni-contati/)

    Nei messaggi è stato rivelato che ci sarà un “Avvertimento” (http://messaggidagesucristo.wordpress.com/lavvertimento/) un evento in cui ogni persona di età superiore ai 7 anni vivrà un incontro privato mistico con Gesù Cristo che durerà fino a 15 minuti. I nostri peccati ci saranno mostrati e questo ci farà sentire un dolore tremendo e vergogna quando ne verremo a conoscenza. Altri saranno così disgustati e sconvolti dal modo in cui i loro peccati gli saranno rivelati che moriranno prima che abbiano la possibilità di chiedere perdono. Molte persone cadranno per terra e piangeranno lacrime di sollievo. Lacrime di gioia e felicità. Lacrime di stupore e amore. Gesù sta ora chiedendo a tutti di pregare per quelle anime che moriranno di shock e che possono essere in peccato mortale.
    Questo Avvertimento è stato predetto anche nelle apparizioni di Garbandal:
    http://garabandal.it/it/
    In inglese:
    (http://www.garabandal.us/)

    I messaggi descrivono eventi che accadranno a breve e quindi si sottopongono ad una prova, si consiglia di leggerli per valutare se gli eventi descritti accadranno.

    Vi ringrazio per la vostra attenzione, Dio vi benedica.

    RispondiElimina
  3. Buonasera, vorrei segnalare la visione profetica di Gustavo Rol: "nel 2020 in Italia ci saranno il 60% di persone di colore e il restante 40% sarà di pelle bianca". A quanto pare Gustavo Rol non ha mai sbagliato... Tutto torna con le profezie a riguardo dell'invasione islamica (iraniana presumibilmente) nel nostro Paese..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va detto anche che la profezia attribuita a Rol, se non ricordo male, è riportata da un conoscente, dunque vanno tenute presenti le dinamiche da "telefono senza fili": il rischio che uno non si ricordi precisamente, che magari uno possa aver in realtà detto "nel 2020 tra i nuovi nati ci saranno più figli di immigrati che di italiani."

      Però certo dà da pensare, alla luce dell'ipotetica cronologia dei prossimi eventi che si sta tentando di elaborare.

      Un altro episodio mi pare indicativo, a proposito di Rol. E' riportato nella monumentale, bellissima opera curata da Franco Rol che si intitola "L'uomo dell'impossibile." Il pezzo a cui faccio riferimento ripercorre uno degli esperimenti di viaggi mentali nel futuro. In teoria Rol poteva trasportare mentalmente gli astanti in una qualsiasi epoca dell'attuale ciclo cosmico terrestre. Uno dei convenuti all'esperimento, ricorda di un viaggio mentale effettuato nella Torino del 2100: ebbene, la via principale, secondo questa persona, era squarciata come da un terremoto, e il circondario pareva abbandonato.
      Io butto lì il dato. Va sempre tenuto presente quanto sia difficile restituire un tipo di esperimento - per così dire - "metafisico", quanto i ricordi tendano a sfumare, e quanto, anche, siano di difficile interpretazione. Cosa possiamo ricavare, del resto, dalla condivisione di questa esperienza? Effettivamente si trattava del 2100? Torino conoscerà un terremoto devastante? Solo Torino? Ma soprattutto in quale anno? Perché magari il viaggio mentale risaliva al 2100, ma magari Torino si trovava in quello stato già da parecchio.

      Però certo: questi dati fanno riflettere.

      Elimina
    2. A tal proposito ricordo altre due fonti profetiche piuttosto accreditate che parlano della Terra in un lontano futuro:

      la prima è quella del Cerchio Firenze 77. La ricordano in pochi, anche tra coloro che hanno letto i loro libri. Riporto lo stralcio che parla di una Terra ormai sommersa dalle acque, anche se non specifica una data precisa.

      "Così è scritto nella storia del piano fisico, del Cosmo fisico. Ebbene se, guardando nel tempo del "mondo degli individui", vi dicessi che mentre voi "sentite" questi fotogrammi che rappresentano la Terra quale voi la
      vedete, vi sono altri individui che sentono e vivono fotogrammi nei quali la Terra è rappresentata sommersa dalle acque, ed essi la stanno circumnavigando con un veicolo siderale, certo che voi comprendereste come ciò può avvenire. Ma questa stessa notizia detta a chi non sa che il Cosmo fisico è già tutto emanato, può destare enorme stupore."

      La seconda fonte è il "profeta dormiente", Edgar Cayce.
      Il veggente si vede nato nuovamente nel 2100, in Nebraska.
      Il mare ha coperto tutta la parte occidentale del paese.

      Pare quindi da diverse fonti che le acque, in un futuro che va oltre le nostre possibilità di conferma, si alzeranno in maniera sostanziale.

      Elimina
  4. Già... la visione della Torino devastata potrebbe avvalorare le profezie di Karl L. von Lichtenfels, di Melchisedek, Nostradamus etc. Ad ogni modo la cronistoria profetica, se eventualmente veritiera, comporterebbe per l'anno 2017 l'inizio di tante tribolazioni grandemente spiacevoli mi sembra... Presumibilmente la bolla del debito (accentuata dalla leva dei derivati a cui sono esposte le banche, ma anche gli Stati europei...) potrebbe scoppiare proprio a ridosso delle elezioni USA, decretando la vittoria di Trump, oppure potrebbe crollare con la stessa elezione di Trump, il che confermerebbe alcune profezie su eventuali crisi in Europa, sul crollo del muro (Wall street - Nostradamus)... un crollo del 50% degli indici americani vorrebbe dire creare un effetto domino in leva finanziaria sul nostro sistema bancario... in tal caso gli USA si fingeranno troppo impegnati nel rafforzare le politiche economiche interne, mentre gli europei si troverebbero travolti dalle rivolte interne, qualora le banche fallissero con tutti i nostri risparmi, e la NATO sarà completamente impreparata ad un attacco Russo dal Nord ed Iraniano dal Sud dell'Europa... Tutto questo se osassimo unire il "puzzle" profetico... vedremo...

    RispondiElimina
  5. Gli eventi catastrofici che comporterebbero la sommersione di parte del Nebraska, la distruzione di Torino e di tante altre aree geografiche sono descritti come un secondo sole da oriente ad occidente, poi cataclismi e per contorno 3 giorni di buio (presumibilmente un asteroide con relativo impatto devastante e aeroaspersioni di polveri nell'atmosfera tali da oscurare il sole e tali da rendere l'aria irrespirabile? Guidato da Dio? Lo stesso Dio che ci ha creati? Mauro Biglino docet.. così come le migliaia di tavolette sumere spiegano la nostra provenienza...Chissà?). Questo evento si collocherebbe cronologicamente tra il 2020 ed il 2035 soppesando le varie profezie... mah?

    RispondiElimina
  6. >>Gustavo Adolfo Rol (Torino, 20 giugno 1903 – Torino, 22 settembre 1994) è stato un sensitivo italiano.

    Le sue dimostrazioni, avvenute in presenza di ospiti da lui selezionati, sono interpretate dai suoi estimatori come autentici fenomeni paranormali e dagli scettici[1] come illusioni prodotte con tecniche di prestidigitazione e in particolare di mentalismo. Durante la sua vita non venne eseguita alcuna verifica sotto controllo scientifico per l'opposizione dello stesso Rol, che affermava che i suoi "prodigi" non fossero fenomeni ripetibili o eseguibili a comando.[2]<<(da Wikipedia.) Io ho avuto l'onore di conoscere questa persona straordinaria, credente in Dio, benestante fin dalla nascita, 3 lauree all'attivo. Il suo cenacolo a Torino era frequentato addirittura da persone di fama internazionale, Fu visitato dal Presidente Kennedy in visita in Italia, amico di Federico Fellini, lo Scià di Persia Reeza Palevi, e una interminabile sfilza di altri nomi famosi. Era facile trovarlo alla mattina al capezzale di qualche deformato al Cottolengo. Aveva doti di profezia che si avverarono puntualmente. Fu convocato all'inizio della seconda Guerra dal Duce che nel suo studio a Piazza Venezia gli disse: Dottor Rol. Io la ho convocata per sapere come andrà questa guerra. Le ordino di dirmi la verità, qualunque essa sia, e le do la mia parola che in caso di previsioni negative, la sua persona e la sua vita non verranno sfiorate da nessuno. Rol gli disse: Eccellenza, la guerra che abbiamo cominciato è GIA' PERSA. Mussolini lo guardò e gli chiese: e la mia Persona ?? Non ho buone notizie da darle, Eccellenza... A quel punto Mussolini lo congedò e i due non ebbero più contatti. Un particolare curioso: Quando le Brigate Rosse sequestrarono il Generale USA Dozier, egli fu liberato da un blitz delle nostre teste di cuoio. Bene, sei mesi dopo ( la notizia si seppe solo molto dopo) il Presidente USA insignì il Dottor Rol di una medaglia riservata ai cittadini stranieri che avessero collaborato con gli USA dando loro azioni o quant' altro di molto importante. Era ovvio che Rol sapeva dove si trovava Dozier e suggerì la tecnica corretta per liberarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la tua testimonianza. Per me è un onore averla tra queste pagine: ho sempre avuto per Gustavo Rol un'ammirazione particolare e sono certo che fosse una persona straordinaria.

      Elimina
  7. Ad ogni modo non è corretto che si fosse rifiutato di sottoporsi a esperimenti in ambienti di un certo tipo.
    Purtroppo Wikipedia è monopolizzata da cretini del Cicap e affini, che hanno imparato due o tre concetti come il continuare a menzionare le riviste peer-to-peer, senza manco sospettare che dietro questi meccanismi vi siano interessi, ostinazioni, chiusere mentali, fideismi laici...

    Rol chiese la collaborazione di una serie di "scienziati", tra cui Regge e persino Piero Angela, il quale mentì sul suo incontro con Rol minimizzando la portata degli esperimenti a cui aveva assistito. Regge disse che lui non poteva ammettere certi fenomeni da un punto di vista scientifico, poiché non riproducibili in laboratorio.
    Il problema è che non tutta la realtà è riproducibile in laboratorio. Non tutta la scienza ha a che fare col misurabile.

    L'unica cosa che si può dire, forse, è che Rol non abbia eccessivamente spinto per collaborare con questi straccioni. Questo ha un po' a che fare con la dimensione del mistero, con la dimensione iniziatica, e forse anche con la natura delle capacità di Rol, il quale ha spesso sostenuto di non poter agire a comando, il che, volendo, rappresenta una circostanza che si potrebbe approfondire. Cosa comportava? Che c'è un'intelligenza superiore che interviene come in automatico nei confronti delle persone pure dotate di questi carismi, veicolando i loro gesti in un certo senso? Che Rol si appoggiava a intelligenze spirituali esterne?
    Oppure il suo dichiararsi semplicemente "la grondaia" era un po' una scusa di comodo che egli ribadiva per evitare di dare spiegazioni che ad esempio afferivano al karma delle persone (del tipo che qualcuno poteva essere guarito, qualcuno no, qualcuno aiutato, qualcuno no, in quanto la tal circostanza era propedeutica al cammino che le varie anime si trovavano ad affrontare nella vita proprio esattamente così come si presentavano...)?

    RispondiElimina
  8. Lo scrittore/giornalista Antonio Socci è assolutamente convinto che la consacrazione della Russia è effettivamente AVVENUTA (in segreto) sotto il pontificato di Giovanni Paolo II (ne parla nel suo libro su Fatima).

    Infatti la Russia non è più l'URSS e anche da un punto di vista profetico/spirituale non ha più la stessa missione e lo stesso ruolo.

    A mio parere comunque la guerra ci sarà, tra Occidente e Oriente, ma i ruoli non saranno esattamente gli stessi previsti da mistici/veggenti, perché la storia è stata cambiata.
    E gli USA probabilmente non la combatteranno, perché saranno sconvolti prima (o nelle prime fasi) della guerra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia ha più volte detto che la consacrazione del 1984 è valida e accettata dal cielo e infatti il comunismo è caduto e la cristianità ortodossa risorta dopo una dura persecuzione.

      Elimina
    2. Socci è uno zizzaniere cretino cronico.

      Elimina
    3. Non ho capito il nesso tra la seconda risposta e la prima.
      Se la prima è vera, conforta quanto detto da Socci.
      Quindi cosa c'entra la seconda?

      Elimina
    4. In realtà Suor Lucia ha detto che la consacrazione non è valida, nel senso stretto di come era stata richiesta.
      In ogni caso la Russia si è convertita ed è diventata la paladina della Cristianità.
      Quindi qualcosa è successo.

      Elimina
  9. Il libro su Fatima a cura di Antonio Borelli afferma che Lucia inizialmente sosteneva che la consacrazione non era stata fatta come era stata richiesta ma in seguito più volte affermò che il cielo aveva accolto la consacrazione del 1984. Detto questo il signor Socci qualsiasi cosa dica non è degno di essere nemmeno menzionato in primo luogo perchè dovrebbe stare in galera per diffamazione quotidiana contro una brava persona e questo vale per chiunque offenda una persona, sia esso un politico o l'ultimo su questa terra, in secondo luogo perchè qualsiasi papa del passato lo avrebbe scomunicato da tempo per offesa reiterata della dignità del pontefice al punto che nemmeno noi protestanti, tanto odiati dal Socci, siamo mai arrivati a tanto, e in terzo e ultimo luogo, questo signore ufficialmente giornalista e che dirige una scuola di giornalismo della rete pubblica, manipola volutamente l'informazione bannando tutti coloro che dissentono dalle sue asserzioni. Nella migliore delle ipotesi è solo una mente malata accecata dall'odio, nella peggiore solo un disonesto come tanti, cullato da giornali e politici xenofobi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra di leggere un "filino" d'odio nelle sue parole, piuttosto.
      In ogni caso che Francesco non sia un Papa convenzionale è opinione diffusa tra i credenti.
      Per quanto riguarda noi cattolici siamo tenuti all'obbedienza, a patto che questo non comporti l'adesione ad un'eresia (anche il Papa può essere eretico) o che si vada contro le Verità dottrinali della Chiesa (cioè quelle del Catechismo).

      Già questo è sufficiente per collocare Francesco tra i Papi che...

      Un saluto e buonanotte
      Simone

      Elimina
    2. La parola "eresia" usata in passato per arrostire gli umani, deve scomparire dal vocabolario di tutti i cristiani di qualsiasi confessione. Esistono da sempre opinioni e interpretazioni diverse delle Scritture perchè lo Spirito soffia dove e come vuole. Chiunque tenta di imporre la sua visione sugli altri è fuori da qualsiasi umana convivenza fraterna. Il cristianesimo deve poggiare è vero sui punti cardine che il papa non ha mai messo in discussione, per il resto tutto può essere cambiato. Se un papa deficente nel 1054 impone il celibato e causa per questo uno scisma con l'oriente e i protestanti, un nuovo papa può toglierlo e ripristinare l'unità. La tradizione pertanto non esiste, è solo una invenzione.
      Questo papa verrà assassinato. Verrà poi eletto un antipapa che farà una sua chiesa. Se ne possono fare mille di chiese purchè l'una rispetti l'altra.
      Pace e bene.

      Elimina
  10. La Reuters riferisce che truppe americane composte da 2.700 persone e da carri armati si stanno muovendo dalla Polonia verso il confine con la Russia. Il Col. Christopher Norrie, comandante della 3° Armoured Brigade Combat Team, ha dichiarato: “L’obiettivo principale della nostra missione è deterrenza e prevenzione delle minacce”
    https://www.google.it/amp/s/ununiverso.it/2017/01/17/lestablishment-vuol-scippare-la-presidenza-a-trump-con-laiuto-della-sinistra-liberale-il-neo-presidente-e-gia-finito/amp/

    RispondiElimina
  11. Lo sbarco in Sicilia delle navi da guerra della Nato per esercitazioni, dopo lo sbarco in Siria delle navi da guerra russe, confermerebbe la visione di Zaro dello scorso ottobre sullo scontro tra navi da guerra nel mediterraneo.

    RispondiElimina
  12. Mi permetto di invitarvi a spendere qualche minuto del vostro tempo a leggere questa analisi politico - strategica della situazione in atto.

    Sugli scenari mondiali, pare davvero che basti anche una sola piccola " incomprensione " per accendere fuochi devastanti.

    A volte pare si ripresenti la storiella di quel soldato perso nel buio dei meandri di una base e che accese un fiammifero per vedere dov'era ...... e realizzo di essere nella santa barbara ........

    https://comedonchisciotte.org/e-intanto-il-mondo-marcia-verso-la-guerra/

    Videre Nec Videri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ VNV,
      ti giuro, per un momento mi hai messo veramente paura !
      Acceso il fiammifero, pensavo si vedesse chiuso in una scatola assieme ad un gatto !
      Più serio, adesso mi leggo l'articolo.
      YMan

      Elimina
    2. :))))))))))))))))))))))))))))))

      Videre Nec Videri

      Elimina
    3. Ammetto di nonessere un granché in politica internazionale, ma gli avvenimenti descritti nell'articolo sono in gran parte repliche di avvenimenti che accadono ad ogni nuova elezione americana (Corea del nord, Iran, Cina e Russia). Si testano le vere intenzioni del neo-presidente per far vedere che ognuno esiste.
      Certo con Trump le cose potrebbero effettivamente procedere in altro modo.
      Resto scettico, ma resto anch'io alla finestra.
      YMan

      Elimina
    4. Caro YMan,

      Ciò che mi ha colpito dell'analisi fatta dall'autore dell'articolo non è tanto i richiami ai soliti avvenimenti, che come giustamente riporti tu sono ciclici e corrispondono all'insediarsi di ogni nuova amministrazione americana, quanto il "rumore di fondo" che si percepisce leggendolo.

      Sembra esserci una "volontà" o un "desiderata" che certi avvenimenti si concretizzino.

      Non già nella limitata volontà dell'autore dell'articolo, bensì da una parte di poteri che pensano di cancellare i propri "misfatti" sterilizzandoli attraverso un conflitto.

      La loro cinica freddezza nel pensare di poter mettere in essere piani tanto sconvolgenti quanto catastrofici, dimostra la potenziale pericolosità di trovare le persone sbagliate nei posti "giusti".

      La Storia, quella con la S maiuscola, si dipana ciclicamente in ossequio al pensiero di Vico.

      Qui non voglio parlare di Illuminati, Massoneria Bianca o nera, alieni o chi più ne ha più ne metta .... ma di persone capaci ed abituate a far pagare il conto sempre e comunque ad altri.

      Anche se questo comporti un prezzo altissimo da pagare.

      E questi "folli" sono molto meno occulti di quanto si possa pensare ......

      Resto anch'io alla finestra ...... ma soprattutto per vedere .... ;))

      Videre Nec Videri

      Elimina
    5. @VidereNecVideri avevo letto anch'io l'articolo che riporti. E' vero che nel corso di questi anni ne abbiamo lette parecchie di interazioni geopolitiche di questo tenore, ma io continuo a vedere una progressione, a piccoli passi, verso uno scenario che è tutt'altro che di distensione. I piani di guerra sono sul tavolo, il fatto che passino anni, decenni, prima che si concretizzino non li rendono meno pericolosi. Non dico che sia una certezza, ma è difficile vedere un futuro roseo in un mondo che si sta armando con tanta solerzia. Aggiungiamoci questo sotteso, ma inesorabile, crollo dei valori nel mondo occidentale che sta creando un vuoto che, per il principio dell'horror vacui, verrà sostituito probabilmente da qualcosa per noi di totalmente alieno. Pessimismo? Realismo? Meglio stare tutti alla finestra, finché ne abbiamo una :)

      Elimina
    6. @MBLux
      Condivido pienamente, coltivando la speranza di non rimpiangere la finestra quando non l'avrò più qui sulla terra. Ci aspettano realtà meravigliose!!! Coraggio! Preghiamoooooooo!!!
      Lico

      Elimina
  13. Immaginarvi lì, tutti e due alla finestra, mi avete fatto pensare ai due vecchietti del Muppet Show!
    :-D
    Poi, però, mi è venuto il sospetto di essere io il più anziano e, vedendomi alla finestra...
    Buon weekend
    YMan

    RispondiElimina
  14. Caro MBLux,

    condivido in toto il tuo pensiero.

    Ma in particolar modo vorrei sottolineare, umilmente, una tua frase: " Aggiungiamoci questo sotteso, ma inesorabile, crollo dei valori nel mondo occidentale".

    Su questo "crollo di valori" si è parlato e discusso in ogni modo possibile. C'è chi ne fa una bandiera ideologica, chi crede di avere ricette salvifiche "a la carte", chi vi si "aggrappa" come ad un inesorabile e decadente Fato ed altri ne fanno, non senza vergogna, un sincretico interesse da spendere in una conventio ad excludendum della vittima par excellence: l'uomo comune.

    E' questo il "rumore di fondo" nella mia risposta a YMan.

    Le carte sono tutte sul tavolo, sono scoperte, son lì a disposizione di tutti, ed il cartaio non è un occulto e sinistro manovratore, nascosto dietro le quinte di quest'osceno teatrino.

    "E questi "folli" sono molto meno occulti di quanto si possa pensare" .... ( odio auto citarmi ... ma sii comprensivo).

    Lo sappiamo e li subiamo, certi di opporre solo un sonnolente e decadente "pensiero vuoto".

    Chi abusa, lo fa non già spinto da una pulsione, quanto dalla certezza della debolezza della vittima, quella stessa debolezza che diviene l'essenza stessa della pulsione e concretizza il latente bisogno del male dentro di lui.

    La debolezza è un "vuoto" pneumatico che "attira" inesorabilmente l'oppressore, in un "orrido" equilibrio fisico.

    In un contesto del genere non credi che tali piani sono fermi non già per l'opposizione di chi vuole fermarli, ma solo dalla mano di chi li ha creati, al quale basta solo il "momento" più utile per porli in essere? Tanto chi gli si opporrebbe?

    Vi è più "forza e dinamismo" nell'Apollo Saettante di Jacopo de Barbari, che in moltitudini di nostri baldi contemporanei.

    La data dello scontro ? 2017? 2018? 2023? 3714?

    Ha senso la data? No. ... perché hanno già vinto.
    O almeno hanno già vinto nel ... mondo, per quel che può valere.

    Il dove? Probabilmente la scintilla ci sarà in qualche angolo sperduto ed insignificante del pianeta, medio oriente, balcani o chissà .... ma l'Arena per eccellenza sarà sempre l'Europa.

    Qui risiede il "vuoto" che verrà, suo malgrado, colmato.

    Le armi che useranno? ... le peggiori! Quelle Ideologiche.

    Le peggiori perché subdole, si insinuano come serpi, ti fiaccano, ti portano all'apatia .... al "vuoto". Predispongono al colpo di grazia, che può avvenire con una pistola, un'obice, un missile o altro, non importa il mezzo ... la vittima è ferma come un Daino ipnotizzato dalle luci dell'auto che lo investirà.

    Permettimi, sempre umilmente, di rivedere il tuo " crollo di valori" in "vuoto di valori", perché nel crollo vi è comunque un fondo positivo, ovvero la distruzione di un qualcosa di tangibile, mentre il vuoto lo trovo più attinente all'attuale.
    Non c'è nulla da distruggere .... è vuoto.

    L'Europa, culla della civiltà, è vuota.

    Soluzioni? .... Bah! Meglio lasciar perdere e rimanere comodamente davanti alla finestra .... magari aggiungendo una sedia anche per Yman, e poi riderci su, tutti e tre.

    Oppure .... Qualche europeo di buon "sangue" davanti allo sfiguramento della propria Identità, con volere intransigente, oppone l'orgoglio millenario a collante dell'Integrità omogenea della sua cultura.
    La difende, la custodisce, se ne riappropria, la "rilegge" nuovamente e la "condivide".
    Si sveglia dal torpore e pensa, prima timidamente, poi con enfasi e dopo ancora con rinnovato orgoglio: Non Possumus!
    Non lo permetteremo! ........

    Ops! Scusatemi! Cancellate subito dalle vostre Menti da "Oppure ...." fino a " Non lo permetteremo! ... "

    ...... E' solo fantascienza.

    Videre Nec Videri


    RispondiElimina
    Risposte
    1. #VNV,
      conosci oramai la mia maleducazione, quindi non ti stupirò troppo se invece comincio proprio dalle tue ultime frasi.
      Più che di fantascienza, parlerei di sogno, di un desiderio che oltrepassa la razionalità.
      Quel qualcuno lo attendo da quando avevo 12 anni e neppure avevo mai letto o sentito parlare di lui: semplicemente mi sono sentito sempre pronto per il suo avvento, come fossi nato solo per quello.
      Fantascienza?
      Chi lo sa? Forse, solo suggestioni infantili...

      Passando invece a quello che scrivi più su, riguardo il "crollo" o il "vuoto" di valori che sia, concordo con te: perché vi sia un crollo dei valori, occorre che vi siano dei valori, e la nostra società non li ha certamente. Tuttavia, la mia opinione è che le cose stiano così non perché li abbia persi, ma piuttosto perché non li abbia mai avuti !

      Mi spiego meglio.
      Ripassiamoci la storia dell'occidente negli ultimi 20 secoli. Escludendo il Rinascimento (ma ci sarebbe da dire anche lì), se trovo dei valori occidentali che possano valere la pena di essere ricordati, non trovo alcuna cultura che possa sostenere di essere riuscita a trasmetterli con fierezza ed umiltà, piuttosto che con l'imposizione e la violenza, non fosse che ad una parte del resto del mondo.

      Ora però non vorrei mi veniste a dire che sono anti-occidentale. In realtà, per me non esiste alcuna cultura superiore alle altre nel mondo, semmai sono tutte diverse e tutte meritevoli di essere condivise nelle loro espressioni migliori.
      La mia speranza più profonda è che quel Re, che attendo con tutto il mio essere, abbia a cuore la "salvezza" di tutta l'umanità, non solo di una sua parte.

      Chiudo la finestra che c'è vento.
      Notte
      Yman

      Elimina
    2. @ YMan,

      Ho riletto più volte il tuo commento prima di rispondere.

      Non per pigrizia, ma "seguendo" i tuoi interventi da un bel po di tempo, forse per la prima volta ho colto qualcosa di veramente personale tra le tue parole.

      E con altrettanta franchezza personale, mi accingo a buttar giù tra questi caratteri, qualcosa di mio.

      Quando affermi " non esiste alcuna cultura superiore alle altre nel mondo, semmai sono tutte diverse e tutte meritevoli di essere condivise nelle loro espressioni migliori." esprimi un concetto a mio avviso Meraviglioso.

      Può sembrar banale affermare ciò in un contesto "culturale" come il nostro, dove da ogni angolo viene urlato a destra e a manca quanto siamo fratelli e quanto il reciproco rispetto sia basilare.

      Ma ne siamo sicuri?

      Il "fine" è meritorio oppure ideologico?

      Culture diverse impongono, quando si incontrano, che il rispetto reciproco sia il collante del conoscersi.
      Io non sono "meglio" di Te e di contro Tu non sei meglio o peggio di Me.
      Siamo semplicemente Diversi.
      Il fatto che Io possa stare "meglio" o "peggio" di Te non impone che "debba necessariamente" fare qualcosa per Te. Sarà la mia Singola "disponibilità" a definire il confine del mio eventuale aiutarti.

      Ma quando si sovverte quel naturale equilibrio, somma di millenni di intime tradizioni, in un selvaggio e scomposto Cosmopolitismo, andiamo ad ideologizzare una innaturale sottomissione.

      Sacrifichiamo noi stessi sull'Altare.
      Sacrifichiamo il nostro passato.
      Sacrifichiamo il nostro presente.
      Sacrifichiamo il "nostro" futuro.

      Quale altera e superba volontà ci ha investito del Diritto di decidere non già di noi bensì del Futuro della nostra discendenza!

      La "mia" cultura mi è stata tramandata da mani semplici, nobilmente semplici, mani che hanno lavorato, mani che ho conosciuto, mani che non Ho conosciuto, e forse per questo meritevoli di doppio rispetto, mani che hanno costruito, mani che hanno distrutto, mani che hanno curato, mani che hanno gioito e sofferto, le mie, le tue, dei nostri padri e delle nostre madri, di chi ti è vicino e soprattutto di chi ora ti è lontano.

      Io non ho le spalle cinte dalla superba stola con ricamate sopra arroganti verità e dunque Giammai! imporrò ad alcuno la mia "cultura", ma con fermezza Nessuno imporrà a me la "sua"..... ne ora ne mai !

      Sei ancora convinto, mio buon amico, che " la mia opinione è che le cose stiano così non perché li abbia persi, ma piuttosto perché non li abbia mai avuti !".

      No ! Non li abbiamo ne persi ne mai avuti, ma "li pongono" e "li vendono" in maniera distorta.
      Li camuffano, li distorgono, l'imbrattano, li mischiano nella loro lordura, li hanno trasvalutati.

      Oggi questi ignobili professionisti dell'imbonimento li vendono al mercato per pochi spiccioli ......

      " La mia speranza più profonda è che quel Re, che attendo con tutto il mio essere, abbia a cuore la "salvezza" di tutta l'umanità, non solo di una sua parte."

      Beh! Ti confido una cosa.

      Io SO' chi è quel Re che aspetti con tutto il tuo "essere" !

      E' un Ribelle, un Singolo che ancora attinge alle fonti della moralità non disperse nei rivoli delle "istituzioni".

      E' colui che per sapere cosa è giusto non gli servono teorie, ne leggi elucubrate da insulsi giuristi o sarti del pensiero unico.

      E' colui che non trovi solo nella comunanza ma anche e soprattutto nell'Identità.

      E' un Singolo braccato da un ordine che esige in sacrificio un "ordine" capillare.

      E' quel Singolo che ha varcato il suo Meridiano.

      E' colui che " non ha dimenticato il volto di suo Padre".

      In ultimo, mio buon amico, ti voglio confidare un ultimo segreto, rivelandoti quando lo incontrerai.

      Domani mattina.

      Subito dopo esserti lavato il viso.

      Un abbraccio

      Videre Nec Videri

      Elimina
    3. @VNV
      Le tue parole sono sempre precise e vanno immancabilmente a segno.
      Piacerebbe anche a me essere così sicuro nel pensiero.
      Invece, mi ritrovo spesso a fare i conti con la dura realtà e a dover scegliere il male minore, adattarmi alle situazioni, fondermi nel consenso.

      Certo, a volte mi piace assaporare quegli intensi minuti di gioia quando, punzecchiando qualche coscienza addormentata, ci si trova a doverne affrontare i demoni dell'indolenza da cui sono assoggettate.

      Nonostante ciò, mi è francamente impossibile vedere colui che attendo guardandomi allo specchiò (ma grazie per il pensiero).

      Vedi, il fatto stesso di attendere, di fatto, mi relega ad un ruolo di comparsa se non di spettatore. Da qui all'affacciarsi alla finestra, il passo è breve: ma non mi lamento, perché so di essere in buona compagnia.
      ;-)

      Sursum corda
      YMan

      Elimina
    4. @ YMan,

      Penso che ben poco potrei aggiungere alle tue parole.

      Sono intime e veraci.

      Violerei un tacito accordo tra viandanti, giunti al perimetro di una folla "affaccendata" e "rumorosa".

      Ruberò allora le parole di una piccola storia, che seppur contestualizzate in un contesto "Cristiano", l'orecchio fine di colui che ascolta ne coglierà per certo l'essence.

      Si chiama Il Male Minore

      " C’era una volta un eremita così perfetto che aveva già un piede in Paradiso.
      Viveva di quasi niente in una grotta scavata nei fianchi di una montagna verde dove raccoglieva frutti selvatici, bacche e qualche radice per il pranzo della domenica.

      “Come posso tentarlo?”, si chiedeva continuamente il diavolo.

      Lo spiava, fiutava le sue impronte, lo esaminava dalla testa ai piedi per trovare il minimo punto debole. Niente. Pestava i piedi, si arrabbiava, imprecava. Finché decise di passare all’attacco diretto.

      Si presentò all’eremita, che stava rammollendo un pezzo di pane raffermo nell’acqua della sorgente.

      “Salve”, gli disse Satana. “Sai chi sono io?”.

      “Il diavolo”, rispose tranquillamente l’eremita.

      “Dio mi ha dato il permesso di tentarti. Vorrei che tu commettessi un peccato grave”.

      “Parla”, disse l’eremita. “Ti ascolto”.

      “Assassina qualcuno”.

      “No. E fuori discussione”.

      “Allora assali una donna”.

      “E’ una cosa bestiale e disgustosa. Non lo farò mai. Vattene, diavolo. Non hai fantasia”.

      “Almeno bevi un sorso di vino. Non è neanche un peccato. Accontentami”.

      L’eremita sospirò: “Va bene. Un sorso non è nulla di male”.

      Immediatamente gli comparve tra le mani una brocca di vino fresco e frizzante. Ne bevve un sorso. Prese fiato e ne bevve un altro.
      “Uhm”, disse. “E’ gradevole”. Bevve un altro lungo sorso e disse: “E’ forte… E’ diabolico!”.

      Cominciò a ridere stupidamente. Poi riprese a bere, malfermo sulle ginocchia.

      Una ragazzina saliva per il sentiero.
      “Buongiorno sant’uomo”, disse. “Ti ho portato qualche mela e del pane”.

      Ululando, con gli occhi annebbiati, l’eremita afferrò la ragazzina per i capelli e la sbatté a terra. La poverina urlò con tutte le sue forze.
      Suo padre, che lavorava nei campi, la udì e accorse.

      L’eremita vedendo arrivare l’uomo afferrò una grossa pietra e lo colpì con tulle le sue forze.
      Quando ritornò in sé, l’eremita vide l’uomo che giaceva ai suoi piedi in un lago di sangue.

      “Credo che sia morto”, disse Satana, con aria virtuosa.

      Raccolse un fiore e se lo mise in bocca.

      L’eremita si gettò in ginocchio inorridito: “Signore Dio, che cosa ho fatto?”.

      Il diavolo rispose: “Di tre mali hai scelto il minore. Questo ti farà passare lunghe giornate in mia compagnia”.

      Fischiettando, con le mani in tasca, si avviò. Dopo qualche passo si fermò, si voltò e come chiamasse un vecchio compagno di strada, disse:

      “Allora, eremita, vieni?”.

      Sostituisci i personaggi con chi vuoi .....

      Quels qu'"ils" soient, la chanson est toujours la même ;)

      Videre Nec Videri

      Elimina
    5. @VNV
      Che fai ? predichi l'atarassia ?
      :-)

      Che dire ?
      L'eremita è venuto meno alla sua scelta dopo il primo sorso: il diavolo gliene aveva proposto uno solo.
      Quel "male minore" lo avrebbe lasciato come lo aveva trovato. Ma continuando a bere, ha tramutato la sua scelta in un "male maggiore": l'eccesso, la sregolatezza.
      Per cui, direi che aveva una scelta, sarebbe bastato che vi si attenesse, invece, oltretutto, finisce col venir meno anche alla frugalità che sembrava caratterizzarlo solo qualche istante prima. Non lo trovi strano ?
      Sei proprio sicuro che fosse un eremita con mezzo piede in Paradiso ?
      ;-)

      Vabbè, mi consolo dicendomi che per fortuna sono completamente astemio dalla nascita.
      :-D

      On à toujours une choix. Le pire serait de ne pas en avoir du tout !

      YMan

      Elimina
    6. :))))))))))))))))))))))))))

      Videre Nec Videri

      Elimina
    7. @YMan e VNV: ho finalmente trovato il tempo di leggervi con calma e non aggiungo altro se non due parole per comunicarvi la mia vicinanza morale, intellettuale e di spirito per ciò che esprimete. Davvero mi fate venire voglia di buttare giù un articoletto ogni tanto, anche solo per mantenere vivo questo avamposto così ben frequentato, che nella sua storia più recente ha avuto come uno dei suoi punti di forza proprio l'area commenti, che si è riempita di considerazioni interessanti, spesso più interessanti degli articoli a cui facevano da contorno. Un caro saluto.

      Elimina
    8. Videre Nec Videri22 marzo 2017 22:11

      @ MBLux,

      Ricambio affettuosamente il saluto ..... e spero presto di leggere un tuo nuovo articolo ....

      Fiduciosamente attendo .....

      Videre Nec Videri

      Elimina
  15. Notizia interessante:
    http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/03/18/news/primo_prototipo_di_wormhole_per_i_viaggi_nel_tempo-160832221/
    YMan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare sia necessario aggiungere una postilla al link qui sopra.
      L'interesse della notizia è ovviamente quello di aprire una finestra sulla possibilità di effettuare viaggi spazio-temporali: interessante nel quadro delle ricerche suelle profezie "ispirate".
      È altresì ovvio (si fa per dire) e spiegato nel testo, che l'esperimento è effettuato a scala nannoscopica per evidenti ragioni di bisogno energetico.
      Rammento infine che scopo dell'esperimento è fra l'altro quello di migliorare le funzioni dei calcolatori elettronici (meglio noto come computers), non quello di viaggiare nel tempo.
      Spero di siamo rassicurati certuni...
      YMan

      Elimina
    2. Maledetto correttore automatico...
      Suelle=Sulle
      Noto=noti
      Di siamo = si siano
      ;-)
      YMan

      Elimina
    3. @YMan grazie per l'articolo, interessante davvero. Un giorno forse la fisica ci darà una conferma che il tempo è una dimensione percorribile come lo è lo spazio e allora blog come questo sembreranno un po' meno deliranti di quanto lo sembrino ora. :)

      Elimina
  16. SAPPIATE CHE SIETE SEDUTI SULLA TERZA GUERRA MONDIALE
    https://comedonchisciotte.org/sappiate-che-siete-seduti-sulla-terza-guerra-mondiale/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo,
      Può anche leggersi l'articolo seguente :
      https://comedonchisciotte.org/come-lo-shale-sta-rimodellando-il-mondo-tre-nuove-guerre/
      Vi troverai molte corrispondenze, ma altrettante contraddizioni rispetto all'articolo che ha postato lei.
      I profeti di sventura sono tanti e, prima o poi, qualcuno indovinerà pure.
      Ma, mi creda, per esperienza personale (in questo campo ne ho abbastanza), le cose sono molto più complesse di quelle che ci stanno vendendo i due articolisti.

      Cordialmente
      YMan

      Elimina